• slidebg1

    Luoghi magici e scogliere selvagge dove l’acqua cristallina scorre in piccole cricche deserte

  • slidebg1
  • slidebg1
  • slidebg1

Spiagge e bagni

La sabbia, il sole e il mare

È la foto delle vacanze (inviata via MMS) che farà diventare verdi di rabbia i colleghi rimasti in ufficio. Siete voi, con la pelle bella abbronzata con gli occhiali da sole sul naso, pigramente distesi su una spiaggia di sabbia dorata davanti al mediterraneo.

Questa foto –  d’obbligo - può avere delle varianti: potrete farvi immortalare come un’antica divinità che esce dalle acque che sembrano quelle di una laguna o mentre giocate su un campo di beach-volley con i muscoli bene in vista. Per i turisti che preferiscono una vacanza itinerante, la cosa migliore è visitare i vari siti: passare dalle immense spiagge di sabbia fine della costa orientale, alle calette intime della costa occidentale, piccoli gioielli turchesi incastonati in uno scrigno di granito rosso.

La varietà è infinita come le sorprese dopo ogni curva di strada o di sentiero. Spiagge molto frequentate o più intime, riparate in un golfo o davanti al mare, sono tutte belle. Alcune possono essere pericolose quando soffia il vento e si formano delle onde molto alte. Se non siete dei nuotatori esperti e in forma, è meglio privilegiare le spiagge vigilate. Rispettate i consigli delle bandiere sulle spiagge (anche quando il sole splende.)

Soggiorno farniente

Bisogno di riposo, voglia di passare del tempo ad ascoltare le onde e godersi una cornice da sogno? Allora la destinazione è una sola: la Corsica. L'isola della Bellezza invita tutto l’anno al dolce farniente. Scoprirete luoghi magici e suggestivi, scogliere selvagge dove l’acqua cristallina scorre in piccole cricche deserte.

In primavera, è straordinario passeggiare lungo le rive di sabbia fine della Pianura orientale di Palombaggia o di Santa Giulia a Porto-Vecchio. Si capisce perché la Corsica è considerata come "la culla degli angeli."

 In estate, appena si mette piede nell’isola non c’è più tempo da perdere:  mettetevi velocemente il  costume, preparate i teli da mare, la crema solare e partite a respirare l'aria delle spiagge di Saint-Florent, ricche di Pini Aleppo.

 In autunno, vi consigliamo di andare a spasso nelle celebri isole di Sanguinaires ad Ajaccio. Un arcipelago considerato il paradiso degli uccelli: upupe, cormorani, falchi pellegrini, capinere ed altri falchi pescatori rumoreggiano  e svolazzano nel cielo. Con la famiglia o con gli amici, visitate la torre della Parata, vecchia fortezza genovese, uno dei simboli della storia della Corsica ed ammirate il famoso tramonto, capirete meglio la descrizione che ne faceva Alfonse Daudet: "un'isola rossastra dall’aspetto selvaggio." 

Una piccola, ma importante, raccomandazione: nel mese di marzo, piazzatevi sulla spiaggia e non esitate a degustare ricci di mare o frutti di mare, con un buon bicchiere di vino bianco. Uno stato di grazia e di goduria impareggiabile!

+
Chargement...