• slidebg1

    I numerosi musei custodiscono quasi tutti opere di gran valore che ripercorrono il tempo e segnano la Storia.

Tutto il patrimonio culturale

In Corsica, le antiche pietre hanno un'anima!

Le cappelle romaniche di Castagniccia, le chiese barocche di Bastia, le fortificazioni di Bonifacio o la cittadella di Calvi: la Storia ha lasciato le sue impronte ovunque, fino ai villaggi più remoti dell’isola. I suoi abitanti hanno fatto la loro parte creando musei, valorizzando i siti archeologici, organizzando festival musicali e teatrali molto apprezzati. In Corsica la cosa più difficile da fare è annoiarsi!.

Siti e monumenti storici

Non un solo villaggio che non abbia la sua torre genovese, le sue rovine preistoriche, i suoi bastioni armati. 

Corsica è una terra particolare dove la storia è scolpita nella pietra. Le torri genovesi che avevano il compito di difendere l’isola dai suoi assalitori, sorgono ai quattro angoli della Corsica e sono la testimonianza dell'occupazione genovese. Anche se la maggior parte delle torri è in corso di ristrutturazione, alcune si possono visitare, le torri di Porto, Capitello, della Parata

Scoprite le rovine della battaglia insanguinata del Ponte Novu, un ponte genovese che collega le due rive del Golo al villaggio. Nel 1769, qui si affrontarono le truppe di Pasquale Paoli e quelle del Re di Francia. Il genio militare italiano ha edificato cittadelle, forti e bastioni in tutta l’isola. Le mura di pietra, il maschio e i ponti levatoi, dominano il mare. La Cité di Calvi è ricca di vestigia che il passato tumultuoso della città ha lasciato in eredità ai suoi abitanti.

In questo percorso nel tempo, partirete alla scoperta dei forti genovesi di Matra, di Girolata e di Saint-Florent. Impossibile non percorrere la cinta dei bastioni di Porto-Vecchio, eredità dell'architettura ligure o meditare davanti alle rovine di Filitosa. Un luogo preistorico e antico di 8 000 anni, famoso per i menhir, un richiamo per molta gente. Nel cuore dell´Alta-Rocca, sul territorio del Comune di Levie, i siti archeologici di Capula e di Cucuruzzu, dichiarati monumenti storici, sono degli splendidi testimoni del tempo. Cucuruzzu si distingue per il suo bel sentiero delimitato da vecchie querce, da alti pini e castagni. Oltre a questi siti ricordiamo quello della città antica di Aléria, con i suoi bastioni appartenenti al periodo greco, la sua necropoli pre-romana o ancora la villa romana.

Questi preziosi monumenti ci ricordano nell’aspetto severo ed austero la storia dell’isola. 

Musei e mostre

La Corsica è una terra ricca di curiosità, iniziative e tanta cultura. 

I numerosi musei custodiscono quasi tutti opere di gran valore che ripercorrono il tempo e segnano la Storia. Il Museo di Bastia custodisce circa 10642 oggetti d’arte e documenti importanti. Palais Fesch ad Ajaccio ospita la più grande collezione di pitture italiane esistenti in Francia dopo quella del Louvre. La casa natale di Bonaparte, nel cuore della città vecchia di Ajaccio, vi rivelerà tanti segreti sulla famiglia del suo più illustre cittadino. Fate quattro passi fino alla Biblioteca  Fesch, unica per la qualità dei suoi incunaboli. Non fatevi impressionare dai due leoni di gesso posti all’ingresso di questo tempio del sapere, sono stai scolpiti sull’esempio di quelli originali del Canova che si trovano sulla tomba di Clemente XIII a San Pietro, a Roma. 

A Sartène, il Museo della preistoria ospita collezioni piuttosto importanti sulla vita quotidiana delle civiltà insulari, il Museo di Aléria, che si trova nel Forte di Matra, espone oggetti scoperti nel periodo delle perquisizioni della Colonia antica e delle necropoli. A Corte, si trova  il suggestivo ed eclettico Museo della Corsica sull’Etnologia, tante verità storiche e fotografie. 

Un luogo di eccellenza che ripercorre la vita tradizionale dei pastori, degli agricoltori, presenta l’evoluzione dei costumi e le tradizioni, così come i differenti aspetti della società insulare contemporanea. 

Per gli appassionati del cinema (7a arte) da non perdere la Cineteca di Porto-Vecchio. In programma proiezioni, esposizioni ed incontri. 

Patrimonio religioso

Gioielli architettonici inseriti in un percorso di grande interesse culturale, particolarmente adatto agli intenditori di arte che apprezzeranno questi straordinari monumenti che testimoniano secoli di civiltà.

Impressa di latinità, la Corsica colpisce per la bellezza dei suoi santuari religiosi. Ogni angolo dell’isola ospita piccole chiese o cattedrali. 

Vicino a Bastia, la chiesa Santa Maria Assunta, conosciuta con il nome di "A Canonica", è un capolavoro di sobrietà, una vecchia basilica pisana del dodicesimo secolo. La chiesa di San Giovanni Battista, la più grande chiesa parrocchiale della Corsica, si erge proprio sotto il Vecchio Porto di Bastia. Dall’alto della sua facciata maestosa, sembra scrutare la vita degli abitanti. Ad Ajaccio si trova la Cattedrale ocra dove nel 1771 venne battezzato Napoleone Bonaparte, un episodio di cui la Città Imperiale va fiera. 

Nella regione  del Nebbiu, a Murato, troverete una delle più belle chiese corse. La chiesa romanica di San Michele che affascina i visitatori per l'originalità dei suoi interni suggestivi e non solo. 

Tutti questi luoghi di culto sorprendono per la forza pittorica ed architettonica dei loro volumi armoniosi, espressione della visione umanistica insulare. Gioielli architettonici inseriti in un percorso di grande interesse culturale, particolarmente adatto agli intenditori di arte che apprezzeranno questi straordinari monumenti che testimoniano secoli di civiltà.

Le plus

Dal Medioevo, La cristianità ha sostenuto l’edificazione di chiese romaniche e barocche. In quanto riguardo i genovesi, hanno costruito delle fortezze e delle citadelle, fortificazioni contro gli invasori.

+
Chargement...