Una parentesi incantata nell'Alta Rocca

Fuga per un weekend romantico nel sud della Corsica

Quando mi viene proposto un week-end romantico che unisce benessere, gastronomia, storia e patrimonio, è assolutamente impossibile (e inutile) resistere ... Seguiteci, vi portiamo nella regione dell'Alta Rocca, nel sud della Corsica ... In programma : visita del sito archeologico di Cucuruzzu e del Museo Dipartimentale dell'Alta Rocca, scoperta dei villaggi di Levie e Sainte Lucie de Tallano, notte in un celebrato agriturismo e degustazione dell'olio d'oliva, specialità della regione. A prima vista, tutti gli ingredienti giusti per trascorrere momenti gustosi e indimenticabili.

Levie©Fotolia-laugrim16 Levie©Fotolia-laugrim16

 

 

1/Cucuruzzu una passeggiata incantata

 

Il fine settimana inizia con una visita a Cucuruzzu, un sito archeologico classificato come monumento storico. Un sottobosco dove è piacevole camminare in questo inizio d’autunno, lontano dall’animazione dei luoghi troppo frequentati. Mi sembra di essere in un luogo magico... Una fata o un elfo potrebbero benissimo apparire dal nulla! Prendendo il sentiero ombreggiato in mezzo ai pini, agli ulivi e alle querce, è un viaggio nel tempo, millenni indietro: grotte, muretti di pietra, pini giganteschi, poi il "casteddu", una edificio in pietra costruito dagli antenati contadini dell'epoca. Gli odori di licheni e muschi mescolati a quelli delle varie essenze aggiungono un tocco verde alla meraviglia del luogo. Qui si risvegliano tutti i sensi.

 

©ATC ©ATC

 

©ATC ©ATC

 

©ATC ©ATC

 

©ATC ©ATC

 

 

©ATC ©ATC

 

 

 

Per arricchire la visita 

Visitate il sito Internet di Cucuruzzu

Piccolo plus per la visita:

Prevedete 2ore di passeggiata sul sito e scarpe comode. Perfettamente adatto ai bambini Percorso ombroso. Grande parking sul posto

Tariffa intera : 4€ 
 Tariffa ridotta : 3€ 

 


 

2/Levie un villaggio diversi dagli altri !

 

Il viaggio continua con la scoperta del villaggio di Levie ... 700 anime in inverno, quasi il doppio in estate! Case di pietra, imponenti, quasi austere, le Aiguilles de Bavella che sembrano vegliare su questo villaggio autentico e intatto dell'Alta Rocca.

Alla curva di una strada, una fontana di pietra, una piazzetta fiancheggiata da platani, un orto, vecchi quartieri dove la gente un tempo si ritrovava, poi un negozio di brocante con tanti oggetti antichi, entriamo... Gli oggetti conservati sembrano arrivare direttamente da un'altra epoca: vecchie incisioni, una carrozzina degli anni ‘60, piatti di porcellana, sedie a dondolo, specchi ingialliti dal tempo, utensili ancestrali, un’ infinità di curiosità! Jean, il proprietario del locale, inizia subito la conversazione: "Gestisco questo negozio con lo stesso piacere da decenni". Si sente un po’ di nostalgia nella sua voce, ma il piacere è sempre lo stesso! Il flusso turistico estivo si è calmato, gli abitanti del villaggio si preparano ad entrare lentamente nell'autunno. Qui, tutte le stagioni vengono vissute con lo stesso piacere.

 

Village de Levie ©ATC Village de Levie ©ATC

 

 

Arrivare a Levie :

Dopo Propriano prendere a sinistra in direzione Levie (per 36 km)

Bar, ristoranti e negozi di alimentari sul posto (specialità e prodotti corsi)

Strada piacevole  e facile, svariate vedute interessanti  

Parking gratuito comodo davanti alla Chiesa  

Punto informazioni turistiche in paese

 

3/IL MUSEO DI Levie : un vIAGGIO NEL TEMPO

 

Per finire la vostra visita al villaggio, dovete visitare il Museo Dipartimentale Archeologico ed Etnografico! Un luogo moderno e piacevole da visitare, per imparare senza rendersene conto... La storia è presentata in modo divertente, alla portata di tutti. Il "pezzo forte" del museo è lo scheletro della « Dame de Bonifacio », alias Lucie, che ha 7500 anni! Prima testimonianza del periodo mesolitico. Un incontro insolito con questa signora molto anziana poiché le indagini effettuate sul suo scheletro tenderebbero a dimostrare che Lucie, la cui morte sarebbe avvenuta tra i 30 e i 40 anni... sarebbe dovuta a un ascesso dentale! Altra stanza, altra atmosfera, per il più grande piacere dei più piccoli, una scena di scavo archeologico ricostruita a grandezza naturale: pala, carriola, pennelli, ossa, tutto è fatto qui per solleticare la nostra immaginazione

 

 

Museo d’Archeologia ed Etnografia dell’Alta Rocca

04 95 78 00 78

Tariffa intera : 4€ 
 Tariffa ridotta : 2.5€ 

Audio guide disponibili

Adatto perfettamente ai bambini (animazioni visive ludiche , scheletri di animali, pannelli informativi colorati, sintetici …)


 

4/ AutenticitÀ e benessere all' agriturismo A Pignata***

 

Per prolungare questa giornata in bellezza, ci dirigiamo verso l'agriturismo A Pignata: castagni e querce a perdita d'occhio, montagne verdi, profumo di macchia mediterranea, e soprattutto un'atmosfera tranquilla e riposante... L'accoglienza alla reception è calorosa, e la scoperta della nostra camera ancora più piacevole: arredata con gusto, testiera del letto di legno, piccole piastrelle del pavimento, doccia, lenzuola ultra-confortevoli. Proprio accanto c'è la piscina riscaldata, le sedie a sdraio XXL e l'hammam, il che non ci dispiace affatto! Dopo aver fatto un bagno, di fronte alle montagne, per rilassare i muscoli dopo questa giornata intensa, ci dirigiamo al ristorante.

 

Anche qui, l'atmosfera è molto accogliente: tavoli ben apparecchiati, luci sospese che diffondono una luce morbida, oggetti antichi disposti ovunque, e materiali sempre nobili come il legno e la pietra. La cena può quindi iniziare: piatti tipici della Corsica a base di prodotti freschi dell'orto e della fattoria dei proprietari del posto, i fratelli De Rocca Serra: salumi, zuppa contadina, agnello confit, fagioli bianchi in salsa, cannelloni, ciambelle dolci, formaggi... Qui tutto è fatto in casa e si vede. Tutti sono contenti e stupiti, e gli ospiti assaggiano le specialità della casa con grande piacere. Jean Baptiste e Antoine De Rocca Serra vegliano sui loro visitatori con professionalità e attenzione. Una parola per tutti, e sempre l’obiettivo di ricevere tutti al meglio. Quando la cena è finita, torniamo al nostra camera accogliente per un meritato riposo.

 

Dopo una buona notte di sonno, lo scenario mattutino è totalmente diverso dal giorno prima... Il sole inonda la natura circostante, gli uccelli cantano, la Pignata si sveglia lentamente. Nella sala della colazione tutto è pronto: bevande calde, torte fatte in casa, pancakes, uova strapazzate, cereali, panzetta e pane tostato, dolci e croissant! Una gargantuesca offerta di sapori nel più bello degli scenari... La temperatura è ancora molto mite in questo periodo, quindi è sulla terrazza esterna, di fronte alle montagne dell'Alta Rocca che ci godiamo la colazione. Con il cuore leggero e la testa piena di ricordi, ci congediamo.  Torneremo di sicuro!

 

©ATC ©ATC

 

©ATC ©ATC

 

Prenotate il vostro soggiorno con un clic ! 

Ferme Auberge A Pignata

Route des sites archéologiques de Cucuruzzu

20170 LEVIE

Tel : 04 95 78 41 90

 

5/ Una tappa di gusto a Sainte Lucie de Tallano

 

A pochi chilometri da Levie, scopriamo Sainte Lucie de Tallano, un villaggio caloroso, accogliente e vivace.  L’atmosfera giusta si coglie vicino alla fontana sulla piazza fiancheggiata da platani, dove turisti e abitanti del paese si incontrano per bere insieme un bicchiere! Ci godiamo questi momenti di felicità scanditi dal gorgoglio della fontana. Attratti da cartelli turistici divertenti e colorati, scopriamo informazioni utili su artigianato, storia, patrimonio e gastronomia.

 

 

Da buoni epicurei, è l'olio d'oliva che cattura la nostra attenzione. Tesoro culinario dell'Alta Rocca, come resistere a una degustazione nella bottega di un produttore del paese? Camminare fino al negozio è un vero piacere: belle case in pietra e strade acciottolate, fiori e piante che donano un tocco di colore, biancheria che si asciuga alle finestre e il sole ancora caldo in questo periodo autunnale che inonda le terrazze estive ancora allestite davanti alle porte... 

 

Quando arriviamo nel piccolo negozio, siamo travolti da una festa di colori e di odori: olive verdi, olive nere, tapenade, pane tostato per assaggiare l'olio, un viaggio olfattivo nella terra dell'oro giallo della Corsica! Jacques ci spiega la sua passione per questo piccolo frutto e l'amore che ha per i suoi ulivi centenari. Il lavoro di olivicoltore rappresenta la felicità di tutta una vita.  Ci vengono presentati due tipi di olio d'oliva: fruttato e dolce. Il primo è di gusto intenso, ed è una festa del gusto da abbinare con insalate o formaggi. Il secondo si rivela a contatto con il calore, durante la cottura, o abbinato a certi ortaggi come i cetrioli o i peperoni. Sapori squisiti che esplodono in bocca per finire questa  fuga a due nell’ Alta Rocca!

 

©ATC ©ATC

 

©ATC ©ATC

 

©ATC ©ATC

 

©ATC ©ATC

 

  • Da scoprire a Sainte Lucie de Tallano :

Il convento Saint François fondato nel 1492 e classificato Monumento Storico da cui si domina il villaggio  

Botteghe di artigiani d’arte (coltellinai, fabbri ...) 

Botteghe di alimentari

Mulini per l’olio autentici e sempre in attività  

 

Preparate il vostro soggiorno con l'Ufficio del Turismo dell' Alta Rocca - Côte des Nacres  e scoprite tutto della regione.

Seguite Felicità, la vostra guida virtuale per straordinarie avventure sul territorio !  Visite, incontri, gastronomia ... Siete già in vacanza !

 

Office de Tourisme de l'Alta Rocca - Côte des Nacres

Rue Sorba - BP 07

20170 LEVIE

04 95 78 47 93

 

 

 

I clienti hanno apprezzato

  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Average rating: 0/5 (0 somma dei voti)

come accedere ?

Per scoprire sullo stesso argomento

LUOGHI IMPERDIBILI

Leggere anche...