image

Da Mareva il 12/07/2018

Traversate in mare in Corsica: Riserva di Scandola, Girolata, Golfo di Porto e Calanche di Piana

Una giornata intera in mare per scoprire la famosa riserva naturale di Scandola, il piccolo villaggio di Girolata, il Golfo di Porto e le Calanche di Piana.

Partenza questa mattina dal porto Tino Rossi a Ajaccio, presto e di buon umore, con la compagnia Naveva e la sua barca ibrida, per una traversata in mare.

 

Lasciamo il porto verso la riserva naturale di Scandola, patrimonio mondiale dell'UNESCO. Il mare è calmo e il tempo è più che perfetto!

Sulla strada per la riserva naturale, ci prendiamo una pausa per godere dello spettacolo che ci offrono i delfini.

Grazie alle informazioni didattiche del personale a bordo, caratterizzate da alcuni momenti divertenti, impariamo a conoscere la riserva, ma anche la storia della Corsica, la sua geografia, la sua cultura, la fauna e la flora.

L'acqua cambia dal blu profondo al turchese. La riserva è rigorosamente protetta, ed è ciò che le permette di essere unica al mondo e di vantare una biodiversità eccezionale!

 Scopriamo le rocce di origini vulcaniche che sorgono dal mare. La riserva è quasi inaccessibile, può essere visitata solo via mare.

E’ necessario che ciascuno adatti il suo comportamento alla fragilità del sito, rispettando il regolamento in vigore (per esempio, il bagno è vietato nella riserva integrale).

Vittima del suo successo, la forte frequentazione stagionale mette la riserva in grave pericolo, RISPETTALA 

Pranziamo nel villaggio, molto isolato, di Girolata. Famoso per essere accessibile solo in barca o dal “sentiero del postino”, anche questo splendido villaggio fa parte della riserva di Scandola e del patrimonio mondiale dell'UNESCO

Alcuni ristoranti accolgono turisti per il pranzo. Ho deciso di imboccare uno dei sentieri per salire più in alto e godere di una vista mozzafiato su Girolata, mentre gusto il mio pic-nic.

L'acqua trasparente della piccola baia mi chiama. Contemplo il paesaggio di fronte al mare, a destra il villaggio di Girolata e in alto, alla fine della penisola, la Torre genovese. 

Prendiamo il mare in direzione del Golfo di Porto, poi delle Calanche di Piana.

Rimango incantata di fronte a questo meraviglioso paesaggio, tra la flora ricca di specie, di cui alcune endemiche, una fauna notevole e paesaggi mozzafiato.

 

I clienti hanno apprezzato

  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Average rating: 0/5 (0 somma dei voti)

come accedere ?

Leggere anche...