GT20 / Tappa 8 : Verghju - Corti

Il Niolu

50 km - 372m D+ / 1 352m D-

Tracé OpenRunner ici

 

Si parte dall'altro lato del colle per una bella discesa nella foresta di Valdu Niellu, la più grande della Corsica.

Ci sono diversi punti di partenza per escursioni con destinazioni come la Paglia Orba, Monte Cintu o il lago di Nino dalla casa forestale di  Popaghja

©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI

Arriviamo a Ponte Altu poco prima di Albertacce e decidiamo di rinfrescarci al fiume. Il fiume Golo nasce ai piedi del Paglia Orba e del Capu Tafunatu a 1991 m di altitudine e raccoglie le acque della maggior parte del Niolo. All’altezza del villaggio di Calacuccia è stata costruita una diga che forma l'omonimo lago, una distesa d'acqua di 72 metri di larghezza per 265 metri di lunghezza.

Ci sono varie possibilità per alloggiare, ristoranti e negozi nella zona per coloro che desiderano fare una pausa qui. Si può anche effettuare un percorso ad anello da Casamaccioli per fare il giro del lago e vederlo da diverse angolazioni.

©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI

Saremmo bravi anche sull'asino:)

All'uscita di Calacuccia, oltrepassiamo  Corscia e il paesaggio cambia, entriamo nella Scala di Santa Regina, una delle più famose e selvagge infilate di montagne dell'isola. Un tempo via di collegamento tra il Niolu e la pianura, è una splendida strada scavata nella parete rocciosa che domina le Gole del Golo (divieto di fare il bagno qui).

Un'altra di queste strade strette su cui non bisogna soffrire di vertigini, ma che sono le più belle.

©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI

 

©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI

  

©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI
©ATC-Clémence RAFFI ©ATC-Clémence RAFFI

Una volta raggiunto il ponte di Castirla, fare attenzione all'incrocio, bisogna girare a destra in direzione di Corti (Corte). Ripartiamo dunque verso un piccolo colle,salita  di 7 km, poi 5 km di discesa al "Città di Paquale Paoli ".

©ATC-Sylvain ALESSANDRI ©ATC-Sylvain ALESSANDRI
©ATC-Sylvain ALESSANDRI ©ATC-Sylvain ALESSANDRI

Infatti, quella che viene definita la capitale storica e culturale della Corsica fu scelta da Pasquale Paoli come capitale della Corsica indipendente tra il 1755 e il 1769.

Qui siamo nel centro della Corsica, nel cuore delle montagne ed è il luogo ideale per una pausa culturale visto che la cittadella, arroccata su un picco roccioso, ospita il Museo della Corsica.

©ATC-Sylvain ALESSANDRI ©ATC-Sylvain ALESSANDRI

Punti di interesse turistico della tappa:

- Il Colle di Verghju, il colle stradale più alto della Corsica (1478 m)

- La foresta di Valdu Niellu

- Il lago di Calacuccia e la sua diga

- La Scala di Santa Regina

- Corte, capitale storica e culturale

I clienti hanno apprezzato

  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Average rating: 0/5 (0 somma dei voti)

come accedere ?

Leggere anche...